Radiotelescopi

14/12/2018

L’IRA gestisce tre radiotelescopi per l’uso da parte della comunità scientifica nazionale ed internazionale. Essi sono ‘La Croce del Nord’ ed un’antenna di 32-m di diametro che si trovano a Medicina (vicino Bologna) ed un’antenna di 32-m di diametro che si trova a Noto in Sicilia. 

L’IRA fa parte di Istituti Europei come il JIVE Joint Institute for VLBI in Europe ( Rationale per il contributo IRA-INAF a JIVE), è un membro di consorzi quali la Rete di VLBI Europea ( EVN ) ed il servizio Internazionale di VLBI per la Geodesia ed Astronomia ( IVS ).L’IRA è coinvolta in progetti astronomici futuri come ALMA , e-VLBI , SKA , LOFAR , ed è un partner importante negli European Framework Programs finanziati dalla Comunità Europea in progetti tipo RadioNet and NEXPReS. Inoltre per conto dell’INAF, l’IRA ospita un centro regionale per ALMA ( ARC ).

Il 30 Settembre 2013 è stato inaugurato il radiotelescopio della Sardegna, il Sardinia Radio Telescope, ovvero SRT, costituito da una antenna di 64-m di diametro, costruita presso San Basilio a circa 35 km a nord di Cagliari. L’antenna del telescopio SRT è una antenna dotata di superficie attiva che opera a frequenze comprese tra 0.3-100 GHz.