L’Istituto di Radioastronomia

14/12/2018

ATTIVITÀ DI RICERCA ALL’IRA

L’IRA è il luogo dove tradizionalmente viene svolta la ricerca radioastronomica in Italia. L’attività scientifica principale si focalizza sulla astrofisica extragalattica, dalla fisica delle radiogalassie e quasars a quella degli ammassi di galassie. Tuttavia un contributo notevole proviene dalla astrofisica stellare e del mezzo interstellare. Una terza attività scientifica riguarda la fisica terrestre, soprattutto la ricerca geodetica. L’Istituto sviluppa lo stato dell’arte dell’elettronica, di sistemi tecnologici avanzati e del software per la realizzazione, manutenzione e sviluppo dei radiotelescopi distribuiti nel territorio nazionale. Lo scopo finale è di studiare la fisica delle radiosorgenti e più in generale per ottenere l’eccellenza nello sviluppo di tematiche inerenti all’astrofisica delle radiosorgenti. È operativo un centro informatico che è specializzato in tecniche di visualizzazione di immagini e che costituisce un punto di riferimento per i sevizi informatici dell’intera Area di Ricerca del CNR di Bologna. Il ruolo dell’IRA è riconosciuto a livello internazionale e l’Istituto è il maggior interlocutore per la ricerca radioastronomica in Italia. 

*Per saperne di più sulle attività di ricerca .

PERSONALE

L’IRA ha un personale di circa 100 unità che include personale di ricerca, ingegneri elettronici e meccanici, specialisti informatici e personale tecnico e di amministrazione. Inoltre personale dei Dipartimenti di Astronomia e di Fisica della Università di Bologna sono associati all’IRA. La sede principale dell’Istituto è a Bologna presso l’Area di ricerca del CNR. Altre sezioni dell’IRA si trovano a Medicina (presso Bologna) e Noto.
* Per saperne di più sul
personale .

RADIOTELESCOPI

L’IRA gestisce tre radiotelescopi per l’uso da parte della comunità scientifica nazionale ed internazionale. Essi sono ‘La Croce del Nord’ ed un’antenna di 32-m di diametro che si trovano a Medicina (vicino Bologna) ed un’antenna di 32-m di diametro che si trova a Noto in Sicilia. Il 30 Settembre 2013 è stato inaugurato il radiotelescopio della Sardegna, il Sardinia Radio Telescope, ovvero SRT, costituito da una antenna di 64-m di diametro, costruita presso San Basilio a circa 35 km a nord di Cagliari. L’antenna del telescopio SRT è una antenna orientabile capace di operare con grande efficienza a frequenze comprese tra 0.3-100 GHz. Una volta pienamente operativo SRT rappresenterà un importante nodo della rete europea di VLBI, ma è anche uno strumento potente quando usato come singola antenna. L’IRA fa parte di Istituti Europei come il JIVE Joint Institute for VLBI in Europe ( Rationale per il contributo IRA-INAF a JIVE), è un membro di consorzi quali la Rete di VLBI Europea ( EVN ) ed il servizio Internazionale di VLBI per la Geodesia ed Astronomia ( IVS ).L’IRA è coinvolta in progetti astronomici futuri come ALMA , e-VLBI , SKA , LOFAR , ed è un partner importante negli European Framework Programs finanziati dalla Comunità Europea in progetti tipo RadioNet and NEXPReS. Inoltre per conto dell’INAF, l’IRA ospita un centro regionale per ALMA ( ARC ).
* Per saperne di più sui
radiotelescopi .

ARC-ALMA REGIONAL CENTER

L’ IRA è largamente coinvolta nell’ALMA project (ESO) ed ha acconsentito ad ospitare, su richiesta e finanziamento dell’INAF, il nodo Italiano di ALMA o ARC (Alma Regional Center). In particolare i compiti dell’ARC consistono nell’assistere individualmente gli utenti con le calibrazioni e la riduzione avanzata di dati, e nello sviluppo di algoritmi e procedure speciali. È anche compito dell’ARC stimolare ed incrementare l’utilizzo di ALMA da parte della comunità Italiana, sia organizzando scuole e workshops, che aiutando a definire progetti nazionali di comune interesse scientifico.
* Per saperne di più sull’
ARC-ALMA .

CENTRO ELABORAZIONE DATI (CED)

Per conto dell’INAF l’IRA ospita a Bologna il Centro di Elaborazione Dati Contabilità divenuto operativo nel 2005. Il CED fornisce supporto amministrativo, informatico e tecnico a tutte le strutture dell’INAF.
* Per saperne di più sul
CED .

ATTIVITÀ DI ALTA FORMAZIONE E INTERAZIONE CON LE UNIVERSITÀ

Le interazioni della Struttura IRA con le Università sono forti in tutte le sedi in cui l’IRA ha una sezione o un gruppo di ricercatori come ad esempio Catania e, in particolare, Bologna. Il personale IRA ed associati tengono parecchi corsi universitari, assegnano Tesi di laurea sia quadriennali che Specialistiche e Tesi di Dottorato. La pagina web del Dipartimento di Astronomia dell’Università di Bologna si trova a questo link: http://www.astronomia.unibo.it/Astronomia/default.htm .

SCUOLE E CONFERENZE – L’IRA è coinvolto in progetti europei che presuppongono l’organizzazione di workshop, scuole, meeting con molta frequenza, sia presso le sedi della struttura sia partecipando alla loro realizzazione. Vengono organizzati in sede uno o due scuole e/o conferenze all’anno (per dettagli si rimanda al Piano Triennale in Attività d’Istituto).
* Per saperne di più sulla
didattica e divulgazione .